L'isola di Krk

L'isola di Krk - l'isola d'oro e la perla turistica dell'Adriatico

L'isola di Krk si trova nel cuore dell'Europa meridionale, nell'Adriatico settentrionale, approssimativamente nella parte centrale della baia di Kvarner. Delle 1.244 isole, isolotti, scogliere che ha la costa frastagliata della Croazia sul caldo Mar Adriatico, l'isola di Krk è la sua seconda isola più grande. La sua superficie è di 405.78 km2 ed è solo leggermente un po’ piccola della più grande isola della Croazia, l’isola Cres. Una delle caratteristiche più importanti che ha contribuito notevolmente allo sviluppo dell'isola di Krk è la sua vicinanza alla terraferma e il ponte sul mare che lo collega alla parte continentale della Croazia.

Fin dai tempi antichi, l'isola di Krk è stata chiamata "l'isola d'oro", e per un nome così lussuoso e orgoglioso ci sono molte ragioni. Le miti caratteristiche climatiche e le caratteristiche di rilievo e la vegetazione lussureggiante hanno creato ottime condizioni per insediare la popolazione, così l'isola di Krk è tradizionalmente tra le aree più popolate dell'isola del Mare Adriatico. Migliaia di insediamenti hanno favorito la diversità della ricchezza del patrimonio sociale e culturale.

In armonia con la sua eccellente posizione geografica, la bellezza naturale e la ricchezza culturale, l'isola di Krk attira visitatori da secoli. Pertanto, l'isola di Krk nell'era moderna rappresenta un'attrazione per numerosi visitatori e raggiunge risultati turistici notevoli. Con la crescita del turismo sull'isola, il numero di strutture alberghiere e di alloggi privati continua ad aumentare, come anche il consumo e i prezzi, portando ad un generale aumento del tenore di vita della popolazione domiciliare e allo sviluppo accelerato di questa zona.

L'area dell'isola di Krk è amministrativamente divisa in 6 comuni e nella città di Krk, che sono idealmente interconnessi e progrediscono molto rapidamente. I progressi si riflettono in numerosi vantaggi infrastrutturali quali eccellenti collegamenti di trasporto con l'isola e all'interno dell'isola, nonché un sistema di pianificazione urbana e spaziale ben organizzato. Va sottolineato che tutti i comuni, anno dopo anno, regolano ulteriormente spiagge e passeggiate e competono con la cura per preservare la bellezza naturale, la costa e la purezza del mare. A sostegno di ciò, è sufficiente sottolineare che l'area dell'isola di Krk è predestinata dalla classificazione sistematica e dall'applicazione delle più recenti tecnologie di gestione dei rifiuti nella Repubblica di Croazia.

Da quanto detto sopra risulta evidente che l'isola di Krk ha il potenziale eccezionale di cui i suoi abitanti sono gelosi e, con molta cura, la usano in una chiara intenzione di classificarsi tra le aree economicamente più sviluppate e allo stesso tempo più naturali d'Europa. Ben sviluppata, amministrativamente organizzata, naturale, socialmente ricca, l'isola di Krk è interessante per gli investitori in tutti i tipi di immobili.

Nonostante il costante aumento dei prezzi, Krk è da anni l'area leader in Croazia per il numero di immobili venduti, come dimostrano oltre 40 agenzie specializzate di intermediazione immobiliare operanti sull'isola di Krk. Anche se il testo precedente ha solo brevemente evidenziato le caratteristiche principali dell'isola di Krk, rispondendo alla domanda sul perché questo è esattamente uno dovrebbe comprare i beni immobili e fare un vero lavoro, si possono leggere più sotto.

Posizione geografica dell'isola di Krk

Prima di tutto, la prima cosa che farà pensare di investire nel settore immobiliare su quest'isola è il suo principale vantaggio sulla maggior parte delle isole: la vicinanza della parte continentale e la strada che collega il mare e il veloce collegamento al luogo di residenza. L'isola di Krk si trova nel cuore della baia di Kvarner, che è quasi certamente una delle destinazioni turistiche estive più vicine del continente. Da qualsiasi luogo continentale in Croazia, Slovenia o Europa in generale, si viene nelle immediate vicinanze del ponte Krk nel momento in cui si entra nell’autostrada. Pertanto, non sorprende che l'isola di Krk sia stata la meta più ambita per il fine settimana in Croazia e Slovenia, e sempre di più per l'Austria.

In effetti, Lei ha una casa o un appartamento sul mare, si è mai chiesto quanti giorni ha trascorso lì? Dal momento che ogni immobile ha un prezzo di mercato, basta dividerlo con il numero approssimativo di giorni del suo soggiorno e capire quanto spende su un immobile ogni giorno che, a causa della distanza, non è adatto per gli arrivi frequenti nei fine settimana.

Clima e vegetazione dell'isola di Krk

L'area di Krk si trova all'interno del moderato clima mediterraneo, rendendolo una piacevole combinazione di un ambiente costiero, un clima mite e una vegetazione lussureggiante, sicuramente una caratteristica attraente. Il clima mediterraneo dell'isola di Krk è caratterizzato da estati prevalentemente calde e soleggiate, inverni miti e ventosi, autunni calde e leggermente piovose e primavera eccezionalmente piacevole. Il clima descritto e la combinazione di caratteristiche carsiche e di pianura hanno favorito lo sviluppo di una vegetazione lussureggiante con oltre 1.400 specie vegetali diverse, fitte foreste e la coltivazione di culture tradizionali mediterranee come viti, ortaggi e olive.

La temperatura media estiva dell'aria sull'isola di Krk è di circa 26° C, mentre la temperatura del mare misurata sulle spiagge durante i mesi estivi è di circa 24 gradi. La stagione balneare per la maggior parte dei residenti e dei turisti dura da maggio a settembre, e la comunità turistica dell'isola sottolinea con orgoglio che Krk offre ai suoi residenti un incredibile 2.500 ore di sole all'anno.

Popolazione sull'isola di Krk

Le caratteristiche geografiche, climatiche, di rilievo geologico e altre caratteristiche costiere hanno creato sull'isola Krk condizioni eccellenti per una vita piacevole della popolazione. Oggi l'isola di Krk con circa 20.000 abitanti è divisa in 68 luoghi abitati e una dozzina di villaggi tra le principali isole croate per popolazione. È interessante notare che l'isola di Krk è cresciuta continuamente negli ultimi trenta anni e dal 2001 al 2011 la popolazione dell'isola è cresciuta dell'8%. Questo, secondo la crescita della popolazione delle isole in Croazia, è posto al secondo posto dietro l'isola di Pag.

L'isola di Krk appartiene amministrativamente alla Regione Primorje-Gorski kotar, e come indicato in premessa, è suddivisa in sette unità di governo locale, la città di Krk e dei comuni di Omišalj, Malinska-Dubašnica, Dobrinj Vrbnik, Punat e Baška. Per numero di abitanti, i centri più grandi dell'isola sono la città di Krk, Omišalj (che è anche l'insediamento di Njivice) e Malinska. Si può trovare una visione migliore della loro caratteristiche naturali e informazioni più specifiche sui cosiddetti centri sociali e amministrativi dell'isola facendo clic sul link di un particolare luogo sulla mappa sopra questo testo.

Il patrimonio culturale dell'isola di Krk

Simbiosi della geografia e la popolazione secolare della regione e gli eventi sociali per un certo numero di cambiamenti geopolitici sull'isola e il suo ambiente attraverso diversi periodi storici hanno portato alla un’immensa ricchezza del patrimonio sociale e culturale.

Oltre a numerosi e ben conservati resti della architettura romana e paleocristiana, che trae origine dai tempi del Medioevo, ci sono risultati che indicano l'esistenza della città murata del villaggio sull'isola di 6° secolo aC. I disordini storici hanno causato numerosi cambiamenti di mescolanza e di popolazione. Dal 7° secolo e l’arrivo dei croati in questa parte, le più significative testimonianze storiche di insediamento sull'isola sono considerati fortezza dei conti medievali Frankopan e monumenti scritti in antico alfabeto glagolitico croato 'Pannello di Baška, 'Iscrizione di Krk' e 'frammento Jurandvor', risalenti al 11° secolo. Sull’eredità glagolitica sono particolarmente orgogliosi non solo gli abitanti dell'isola di Krk, ma tutta la Croazia, poiché questa zona rappresenta uno dei più antichi centri di alfabetizzazione in questa parte del mondo.

Turismo sull'isola di Krk

Lei ha letto solo alcuni frammenti del pre-testo, il cui scopo è solo dare informazioni concise sull'isola di Krk, non sarà difficile concludere con quali attributi l'isola di Krk attiri visitatori. L'inizio dello sviluppo turistico sull'isola di Krk è storicamente legato al 19 ° secolo e ai massicci arrivi di membri dell'aristocrazia austriaca e ungherese ai fini di fare il riposo e della caccia. All'inizio del 20 ° secolo furono costruiti i primi hotel, pensioni e bagni ben curati, creando le condizioni tecniche e le basi materiali per l'ulteriore sviluppo del turismo.

Da allora, l'isola di Krk intensifica continuamente e migliora l'offerta di strutture ricettive, gastronomia, attrazioni culturali, contenuti sociali e l'accesso al mare e alle bellezze naturali. Secondo le statistiche ufficiali, sull'isola di Krk ogni anno aumenta il numero di turisti e il loro consumo, nonostante il continuo aumento del prezzo di beni e servizi. Dato il continuo sviluppo centenario del turismo, oggi l'isola di Krk abbonda in varie strutture turistiche e di ospitalità di alto livello, da alberghi e campi per elite, strutture private a ristoranti, bar sulla spiaggia e discoteche. Pertanto, investendo in capacità turistiche in tutta l'isola, lungo la costa sempre più nell'entroterra, da alcuni anni mostrano una mossa eccellente per numerosi profili di investitori grandi e piccoli.

Nel contesto della spesa e degli investimenti in immobili di tipo turistico, l'isola di Krk è per la redditività e il tempo di ritorno degli investimenti tra le principali destinazioni della Repubblica di Croazia.

Infrastruttura e pianificazione fisica sull'isola di Krk

Eccellente sviluppo turistico e il fatto che l'isola di Krk attira molti visitatori, immigrati e investitori, ha un ottimo effetto sulla potenza fiscale dei governi locali di Krk e ciascuno dei sei comuni Omišalj, Malinska-Dubašnica, Dobrinj Vrbnik, Punat e Baška. Le suddette unità amministrative sono molto determinate e sincronizzate nell'attuazione di piccoli progetti di sviluppo e infrastruttura congiunti separati o più grandi in tutta l'isola.

Come principale determinante dello sviluppo a lungo termine dell'isola, gli abitanti di Krk hanno riconosciuto i collegamenti stradali. Vicinanza dell’isola a terra ha spinto lo sviluppo di idee circa la costruzione del ponte che è stato costruito nel 1980 e in quel momento era il più grande ponte con arco concreto nel mondo (lunghezza 1.430 m). Il ponte di Krk ha fornito buoni collegamenti stradali con la terraferma della Repubblica di Croazia, il che costituisce un ulteriore vantaggio rispetto alle altre isole dell'Adriatico.

Con il fattore chiave che collega l'isola di Krk con la terraferma, ha condotto la completa ristrutturazione, ampliamento, la ramificazione e la costruzione di nuove strade locali che collegano i villaggi dell'isola. Tranne collegamenti stradali, l'isola di Krk è la costruzione di Aeroporto di Rijeka del traffico aereo Omišalj collegato con molte destinazioni europee, e per di più, dall'area di Krk opera regolarmente il servizio di traghetti per le vicine isole di Lošinj, Cres e Rab. Dal momento che è ben popolato e attraente per i turisti come una destinazione week-end. Durante l’anno ci sono numerose linee di autobus giornalieri che collegano l'isola di Krk con la più grande città dell'entroterra.

I governi locali separatamente, ma in armonia reciproca, e adottano piani territoriali e urbane che prescrivono lo sviluppo armonioso dell'insediamento pensando al controllo d'equilibrio di sviluppo dell'isola. Il buon e trasparente lavoro degli organi amministrativi nei centri delle comunità isolane consente una rapida realizzazione di opere pubbliche ma private, che è particolarmente importante per gli investimenti nel settore delle costruzioni.

Saggiamente utilizzando i propri fondi e le risorse che sono disponibili per la Croazia sulla base di adesione all'Unione europea, i governi locali di Krk ad alta velocità ogni anno effettuano operazioni di ristrutturazione e di ampliamento delle piazze, strade e marciapiedi. Si investe anche in è un nuovo e aggiornato lungomare e le spiagge, passeggiate, corsa e piste ciclabili in tutta l'isola esistente, si sta costruendo moderno porto per il traffico nautico e la zona intorno all'isola di stazioni di rete per i veicoli elettrici. Inoltre, è in costruzione una nuova infrastruttura idrica e fognaria esistente ampliata e la rete per la fornitura di energia elettrica viene ampliata e migliorata.

Poiché questo è solo un articolo di carattere informativo, una serie di progetti infrastrutturali che sono nel processo di implementazione sono stati omessi. Pertanto, uno è sicuro: chiunque sia stato solo una volta sull'isola, molto tempo fa, o solo l’ anno scorso, è difficile non notare la velocità con cui si sviluppa questa isola. Quasi lo sviluppo a occhio nudo si può vedere.

Cura per la conservazione della natura e l'ecologia sull'isola di Krk

Date le osservazioni conclusive della sezione precedente, si potrebbe avere l'impressione che l'isola di Krk stia rapidamente sviluppando perdendo la sua prima dimensione di oasi naturale. Ma uno si potrebbe ingannare perché i governi locali stanno lottando per preservare la sua bellezza naturale, alimentando i potenziali naturali che possiedono.

Prima di tutto, va sottolineato che le città di Krk progettano la sua area con l'unità e il consenso raramente visti, mentre allo stesso tempo si prende cura dello sviluppo uniforme dell'isola e della conservazione dello spazio. Questo in pratica significa che i comuni che hanno un periodo di costruzione intensiva introducono condizioni costruttive più restrittive in modo che l'attenzione degli investimenti nella costruzione possa essere trasferita ai comuni con meno interesse dei costruttori per condizioni migliori. In questo modo le aree naturalmente interessanti sono detenute dal l'utilizzo accelerato e sulla costruzione, mentre allo stesso tempo, attraverso la raccolta delle tasse per il miglioramento delle infrastrutture urbane si sta favorendo il rilancio e lo sviluppo delle regioni vulnerabili.

Oltre alle preoccupazioni per la pianificazione urbana, la pianificazione territoriale e la protezione delle risorse del territorio, sull'isola per anni, c’è campagna per i diritti d'acqua per preservare la purezza e la qualità delle risorse e la sicurezza marine nei bagni pubblici. Questo si manifesta nel numero di bagni che hanno la Bandiera Blu, il simbolo fondato a livello internazionale di purezza del mare e della costa, la conservazione e la sicurezza ambientale e un sistema di gestione sostenibile del turismo costiero. La comunità turistica dell'isola ricorda con orgoglio che su 37 spiagge del Kvarner, cui è stato assegnato questo premio, 15 si trovano sull'isola di Krk.

Nello stesso contesto di pulizia ambientale, a metà del 2005, sull'isola di Krk, è stato introdotto un sistema ecologico di gestione dei rifiuti, "Eco Isola Krk". Questo sistema è il primo modello ecologico per lo smaltimento completo di tutti i tipi di rifiuti nella Repubblica di Croazia. Per l'implementazione del sistema Eco Island of Krk, 8.000 carri armati sono stati distribuiti in 1.500 località dell'isola.

I rifiuti domestici sono classificati in cinque contenitori (rifiuti organici, carta, PET, vetro, ecc), e ciascuna delle sette unità di governo locale (Omišalj, Malinska-Dubašnica, Dobrinj Vrbnik, Punat, Baška) ha punti di raccolta dove cittadini lasciano rifiuti domestici ingombranti e rifiuti pericolosi. Nell'ambito del progetto descritto, un punto di raccolta speciale a Krk è organizzato per l'acquisto di vari tipi di imballaggi in metallo, plastica, vetro e alluminio. Circa 18.000 tonnellate di rifiuti urbani vengono raccolte ogni anno sull'isola di Krk, circa 2/3 dei quali raccolti durante la stagione turistica, e attualmente circa la metà del totale dei rifiuti viene raccolta in modo separato.

In un cantiere riciclato, il flusso di rifiuti riciclabili viene smistato e riciclato, mentre la parte non regolamentata viene gestita con metodi moderni nella discarica di Treskavac. L'obiettivo della società di servizi pubblici locali Ponikve d.o.o. è l'aumento annuale della quota di rifiuti classificati del 2% -3%. Pertanto, gli sforzi significativi sono fatti per promuovere l'istruzione e la formazione della popolazione con l'invio di materiale informativo ai conti, dando compost sponsorizzando scuole Krk e asili così come il lavoro con i bambini nel contesto di workshop organizzati, presentazioni e visite al riciclaggio cantiere e discariche.

Infine, in linea con la preoccupazione generale in materia di protezione ambientale, a metà 2016, undici barche a motore per le auto elettriche dispiegate lungo l'intera isola sono state costruite come progetto comune di tutti gli autogoverni locali dell'isola. È il più recente impegno completato in una serie di programmi lanciati relativi all'illuminazione pubblica, all'efficienza energetica, alle fonti di energia rinnovabile, alle infrastrutture di comunicazione elettronica e all'e-mobility. Tutti sono intensamente realizzati nell'ambito del progetto "ENO Krk", che entro il 2030 mira a rendere Krk un'isola completamente indipendente dal punto di vista energetico e vitale.

Immobili sull'isola di Krk

Infine, le caratteristiche descritte nelle sezioni precedenti hanno portato ad un forte interesse nell'investire e nell'acquistare immobili privati e commerciali sull'isola di Krk. Secondo il numero di acquisti immobiliari annuali, l'isola di Krk si distingue dalle grandi città croate come Rijeka e Spalato, anche se la differenza nella dimensione della popolazione è inimmaginabile.

Oltre all'attrattiva generale dell'isola di Krk, i fattori chiave che hanno favorito questo tipo di tendenza degli investimenti per molti anni sono stati la trasparenza della pubblica amministrazione, la certezza del diritto, la buona organizzazione e la prontezza dei servizi amministrativi. Tutto ciò porta alla possibilità di rivoluzioni più semplici e più rapide dei fondi investiti e un minor ritorno sul tempo di investimento. Ecco perché su quasi tutte le isole, Krk costruisce e vende immobili di diversi tipi, diversi standard di qualità e, naturalmente, una vasta gamma di costi.

In generale, i prezzi degli immobili variano da medi a estremamente alti. Ciò che è più importante per lo standard generale dell'isola di Krk è il fatto che i prezzi degli immobili sono cresciuti costantemente per vent'anni. Non ci sono immobili economici su quest'isola. La ragione di questo non è arroganza dei venditori, ma un semplice fatto: gli immobili sull'isola sono in media molto più elevata qualità rispetto alla maggior parte dalle altre località costiere che con (purtroppo solo) la bellezza possono competere con l'isola.

Questo tipo di impostazione non può essere apprezzato da qualcuno, ma è molto difficile scomporlo. Perché? Quando parliamo di qualità, non ci concentriamo esclusivamente sulla qualità della costruzione e dei materiali in costruzione, ma sull'ambiente decorativo generale in cui si trovano gli immobili.

Innanzi tutto, si tratta di immobili che sono in gran parte costruiti legalmente, perché c'è un miglioramento significativo della pubblica amministrazione in questo settore rispetto al resto della Croazia. Quindi, si tratta di beni immobili che non si trovano solo nella parte più sviluppata della Repubblica di Croazia, ma in una parte che progredisce più velocemente di qualsiasi altra estremità di questo splendido paese. Questo è evidente dalle caratteristiche dell'isola che abbiamo descritto prima, e tuttavia, c’è un'intera gamma di personalità che non siamo riusciti a coprire. Infine, la cosa più importante è che gli immobili sull'isola di Krk hanno quasi sempre un acquirente.

Quindi, se uno vuole comprare un immobile o investire in un progetto sull'isola di Krk, si deve preparare a pagare caro per quello che sta comprando. L'offerta immobiliare sull'isola di Krk includerà una gamma di immobili di medio livello a nuovi immobili di lusso costruite in località d'élite. L'immobile media sull'isola è legittimo, di buona qualità, in una buona posizione (sull'isola perché non c’è nessuna posizione negativa) è necessario e tiene un prezzo elevato, che sta lentamente ma inesorabilmente in crescita. Ecco perché non sorprende che un numero crescente di stranieri, spinto da bassi tassi di interesse nelle banche di domicilio, decida sui risparmi individuali o di gruppo attraverso l'acquisizione di immobili d'elite su Krk. Tali immobili possono essere immessi nel traffico turistico e ottenere un solido ritorno, e possono essere venduti relativamente rapido a causa delle necessità.

Da quanto precede discende che la redditività degli investimenti nel settore immobiliare nella zona dell'isola di Krk è più che ovvia. L'unica cosa di cui uno ha bisogno è una buona strategia e una decisione. Di resto ci occuperemmo noi.